Operaio folgorato Milano. Salvo per il Dae

deposito trenitalia martessanaQuesta mattina una notizia terribile. Un operaio di 63 anni, al limite quindi della pensione, è stato folgorato da una scarica elettrica da 380 volte all’interno di uno dei depositi di trenitalia Martesana, in via Brressan, in cui sono installate le apparecchiature elettriche che permettono il funzionamento delle ferrovie. Lo scoppio della corrente elettrica è stato talmente forte che l’uomo è stato sbattuto violentemente a terra. Il suo cuore si è fermato.  A questo link trovate tutta la storia di come questo operaio è stato salvato: zoommilano.it/2017/09/13/operaio-63enne-folgorato-380-volt-salvato-dai-colleghi-dal-dae

Non molte persone sopravvivono dopo essere stato colpite in pieno da una scossa di corrente da 380 volt. L’operaio deve la sua possibilità di raggiungere comunque l’età della pensione al fatto che i suoi tre colleghi di lavoro conoscevano l’esistenza e le procedure per l’utilizzo del Dae, il defibrillatore, di cui il cantiere era dotato. Infatti i tre sotto la guida degli operatori del Nue 112, sono riusciti a far ripartire il cuore dell’infortunato, e ora il ferito è in ospedale, grave sotto monitoraggio, ma vivo e con buone probabilità di non aver riportato danni gravi dall’incidente

I  Dae sono stati distribuiti in molti luoghi pubblici e privati della regione Lombardia, e sono sotto il controllo diretto degli operatori del Nue 112. Alcuni di questi non saranno mai utilizzati, altri invece , come quello utilizzato questa mattina, salveranno delle vite. Averlo in azienda e far frequentare ai propri dipendenti i corsi per l’utilizzo significa mettersi al riparo, sottoscrivere un’assicurazione, oltre ad avere la possibilità di salvare delle vite. Ancora una volta la prevenzione e i corsi di antinfortunistica hanno dimostrato tutta la loro utilità.

Ilaria Maria Preti
seguimi

Ilaria Maria Preti

redattore capo presso Zoom Milano
Giornalista, Web content and Seo specialist, e speaker radiofonico.
Ilaria Maria Preti
seguimi

Ultimi articoli pubblicati da Ilaria Maria Preti (Elenco completo)

Rispondi